SuperCITY

Le città, quando crescono a dismisura, hanno un effetto totalizzante sull’osservatore. Il nuovo ingoia le preesistenze e le ripropone attraverso i suoi riflessi. La città contemporanea è vista con un nuovo sguardo che ne coglie la crescita vertiginosa con il moltiplicarsi di volumi e superfici riflettenti che influiscono sulla percezione che l'uomo ha dei grandi centri urbani. Quale esperienza si fa della città oggi? Quali sono le immagini che accompagnano il passante? Le foto comunicano il dinamismo titanico dello spazio urbano e la condizione dell'uomo artefice di una creatura a cui rischia di soggiacere. Utilizzando particolari accorgimenti in fase di ripresa, è stato possibile evidenziare il moltiplicarsi dei riflessi e dei rimandi, un labirinto di specchi dove gli specchi sono i paesaggi urbani. È la SuperCity che, spodestando l’uomo, si spinge oltre i propri limiti.

When cities grow to excess, they have an overwhelming effect on the observer. The new one swallows the earlier and it proposes it again through its glares. The contemporary city is seen with a new look that gathers the dizzy growth of it, the proliferation of reflecting surfaces and sometimes the consequent multiplication of the historical city reflexes.
The photos communicate the titanic dynamism of the SuperCITY: using particular devices during the shot, it has been possible to underline the reflections multiplication, a labyrinth of mirrors where the mirrors are the urban landscapes.

SuperCITY-1
SuperCITY-2
SuperCITY-3
SuperCITY-4
SuperCITY-5
SuperCITY-6
SuperCITY-7
SuperCITY-8
SuperCITY-9
SuperCITY-10
SuperCITY-11